BLOG

Per vivere felici

orologio.jpg

Il tempo, il denaro e la felicità

  • Pietro

Come racconta il grande Totò nella poesia 'A livella, la morte è la cosa più democratica di questo mondo, perché ci rende tutti uguali.

Ed è allora che ti accorgi che tutto ciò che hai accumulato su questa terra non ha più alcun valore.

Tutti i soldi e i beni materiali che possediamo, in quel preciso momento, non valgono più nulla.

Spesso crediamo che i soldi facciano la felicità, e cresciamo inseguendo questa illusione, siamo convinti che possedere più cose ci renda felici, ma più del denaro, ciò che ha realmente valore nella nostra esistenza è il TEMPO.

Mentre i soldi vanno e vengono, il tempo scorre inesorabile per tutti (o forse siamo noi che passiamo attraverso il tempo).

Dovremmo imparare a dedicare più tempo per noi stessi, la vera felicità non è rincorrendo gli obiettivi, pensando che quando si avrà quello o si diventerà un altro si sarà felici.

È sufficiente soffermarsi, guardare dentro di noi, archiviare il pensiero e semplicemente essere, e quando si è, si è pieni di amore per se stessi, per gli altri, ci si sente uno col tutto...

La felicità è dentro di noi e non è legata ad alcun motivo in particolare...

 --o--

«Il Tempo è il presente, ovvero quel breve istante che separa il passato dal futuro. Ma se il passato non è più, e il futuro non è ancora, lui, il Tempo, in quanto separazione tra due entità che non esistono, come fa ad esistere? Lo stesso si può dire per la Felicità. Essere felici vuol dire essere contenti del presente. Tutti, a parole, sono convinti di essere stati felici in passato, e tutti sperano di essere felici in futuro; quando, però, si tratta di riconoscere che si è felici proprio nel momento in cui ci si pone la domanda, ebbene, diciamo la verità, non tutti ce la fanno».

(Luciano De Crescenzo)

Tags: #felicità #tempo #denaro #sogni #presente #autostima