Paolo Ruffini è un noto attore, regista e conduttore televisivo.

Recentemente ha pubblicato un libro intitolato "La sindrome di Up. La felicità insegnata da persone con sindrome di Down".

Si tratta del racconto della sua esperienza con i ragazzi della "Mayor Von Frinzius" per il progetto UP&Down, un viaggio che ha condotto l'attore verso la felicità.

«Ho imparato che la vita è fatta di up e down: siamo tutti up quando le cose vanno particolarmente bene, quando tutto è perfetto e siamo down quando invece gli eventi della vita non sono come vorremmo e non rispettano le nostre aspettative».

«Certo non possiedo il segreto della felicità, però oggi dopo tanto tempo ho capito che la vera felicità può trovarsi dappertutto, nella normalità, nella diversità, perfino nel dolore».

Paradossalmente, le persone affette da sindrome di Down mostrano di possedere un vero talento alla felicità che le persone cosiddette normali non hanno.

«La verità è che la vita non ci chiede di essere normali, perché essa stessa celebra la diversità, che è l'unica cosa che proprio tutti abbiamo in comune».

Ecco, dunque, l'invito di Ruffini: «Non aspettare domani, cerca di essere felice adesso... perché la felicità è un atto rivoluzionario!».